youtube google+ facebook



Nuovi appuntamenti a Nove

Archiviata l'esperienza espositiva a Gmunden, Ente Ceramica è al lavoro per nuovi e importanti appuntamenti.
04-09-2017
Dall'8 al 10 settembre il sistema ceramico faentino sarà infatti protagonista a Nove (VI), cittadina ceramica dal grande patrimonio storico, dove si festeggiano i 20 anni di Portoni aperti. Si...

Prossimi importanti appuntamenti per l'Ente Ceramica

Prosegue con intensità l'attività di Ente Ceramica Faenza.
24-08-2017
Dopo una estate caratterizzata dalla nuova edizione di Buongiorno ceramica e dalla organizzazione di eventi nei mercati di Argentona, Spagna, e Aubagne, Francia, questa settimana l'associazione faentina inaugura una importante...

Il museo all'aperto d'arte moderna e contemporanea

 
Il museo all

Il museo all'aperto, in costante evoluzione nel tempo, si presenta già ora con oltre 60 opere che documentano cronologicamente l'evoluzione dei vari stili e l'intreccio fra artisti faentini, nazionali ed europei.
L'obiettivo è fare sì che Faenza sia sempre più attrattiva e culturalmente riconoscibile alla scala nazionale, offrendo anche un esempio di come attraverso le installazioni artistiche si possa elevare la qualità e riconoscibilità dei luoghi urbani periferici.
In questo modo si supera il concetto di collezione museale o di mostra temporanea, relegata in spazi confinati, e si individua nella città il contenitore ideale, alla vista di tutti, senza diaframmi.
La ricchezza artistica della città, resta la sola alternativa alla limitata fruizione dell'arte del tempo libero come momento di evasione; quando l'esperienza dell'arte (della bellezza), da occasionale diventa quotidiana, si liberano sinergie innovative, di speranza e vitalità anche delle anonime periferie di molte città italiane. L'obiettivo è di generare quello stupore che si avverte quando si visita un centro storico particolarmente ricco di emergenze architettoniche, scultoree, pittoriche.
Questo il vero motivo alla base della costituzione del Museo all'aperto che spazia da artisti del calibro di Rambelli, Matteucci, Biancini, Spagnulo, Nagasawa, Sottsass, Zauli, Sartelli, Stahler, Bombardieri, solo per citarni alcuni, ma che sta già ampliando la collezione con una grande opera di Street Art di oltre 1.000 mq associata ad un progetto di rigenerazione urbana.

Galleria Fotografica

GAIA E LA BALENA di Stefano Bombardieri, 2003. Installazione in resina e ceramica. LA SPIRALE  di Germano Sartelli, 2011. Opera in ferro con inserti in ceramica. ANFORE di Franz Stahler, 2012. Due anfore in resina su suporto in ferro.